Dati ambientali

Images
Nord Italia Nord Italia
Rete di rilevamento della qualità dell’aria

L’installazione della rete di monitoraggio dell'aria, è stata prescritta dalla Regione Lombardia alla Raffineria ENI, a partire dal 1984. La prescrizione prevedeva il monitoraggio di SO2 presso i comuni di Ferrera, Scaldasole, Galliavola, la frazione di Casoni B. ed il comune di Sannazzaro ove sono stati installati anche sensori per la rilevazione delle polveri totali e degli ossidi di azoto.

Sin dal 1985, il piano operativo per il controllo alle immissioni, prescritto dalla Regione Lombardia, prevede che, al verificarsi di una situazione di allarme per il parametro SO2 in una qualsiasi delle centraline, la raffineria riduca le emissioni di anidride solforosa mediante l’utilizzo di combustibili a bassissimo tenore di zolfo.


Recentemente, nell'ambito di nuovi iter amministrativi ed autorizzativi, il Ministero Ambiente, ha prescritto l'installazione di uno strumento per la misura della frazione PM10 delle polveri totali sospese.
Tale strumento è stato installato presso la centralina di Sannazzaro, in sostituzione del precedente.

I valori rilevati dalle stazioni di monitoraggio sono aggiornati ed inviati con periodicità giornaliera dall' ARPA, che a partire da febbraio 2007 ha preso in gestione le suddette stazioni di monitoraggio.

Links